Accademia Navale


Vai ai contenuti

Menu principale:


Lettera da Galmarini

Raduni vari > Quarantesimo 2008


Lettera ricevuta dal Contrammiraglio Armando GALMARINI



Caro Mario, scrivo a te, e per tuo tramite, a tutti gli ex-allievi del 62° Corso AUC “D” dell’Anno Accademico 1967-68, che hanno voluto celebrare a Livorno, nei giorni del 7 ed 8 Marzo 2008 il loro 40.mo Anniversario dall’uscita dall’Accademia Navale e che hanno voluto estendere ai loro ex-Aspiranti alle Sezioni l’invito a festeggiare con loro questo avvenimento.

Insieme all’Amm. Ispettore Roberto liberi ed all’Amm. Div (a) Carlo Saudella, ho avuto il piacere e l’onore di essere presente e di constatare direttamente l’affetto che ancora vi unisce nel ricordo di questa esperienza di vita collettiva e la gratitudine che ancora riservate alla Marina per gli insegnamenti etici e comportamentali che vi ha trasmesso.

Molti di voi sono rimasti in Marina, divenendo degli ottimi ufficiali di carriera e molti altri, la gran parte, hanno proseguito la propria vita civile, divenendo degli ottimi professionisti, e certamente dei cittadini esemplari.

Ho informato gli altri ex-Aspiranti della vostra iniziativa, anche se molti, presi da impegni pregressi, non hanno potuto partecipare, pregandomi comunque di trasmettertVi il loro saluto. Mi riferisco, in particolare, a Claudio Sammarco, impegnato in Francia con le elezioni amministrative, a Gaetano Gallinaro e a Giancarlo Piazza, impegnati in questioni famigliari.

Un ringraziamento particolare Vi giunga, inoltre, da Concetta Ferraresi, moglie del Contramm. Giuseppe Ferraresi, che si è commossa sapendo che avete dedicato un pensiero al marito nel corso della S.ta Messa. Lui, Beppe, sarebbe stato certamente felice di partecipare a questa ricorrenza, così come lo era stato in occasione del 25.mo Anniversario,

Non mi resta che salutarVi, augurandomi di poterVi incontrare nuovamente in altre favorevoli circostanze.

Come ho già detto a molti di Voi, dopo aver lasciato la Marina nel 1986, ho recentemente aderito alla richiesta di colleghi di far parte dell’
Associazione Marinai d’Italia ed ora opero presso la Presidenza Nazionale della Associazione insieme ad altri compagni di Corso certamente noti a molti di voi (Paolo Pagnottella, Sergio Magarelli, Gaetano Gallinaro, Giovanni Vignati, Stefano Leuzzi, ecc.) tutti Aspiranti all’epoca del vostro Corso di Accademia.

Se volete saperne di più su questa Associazione, potete entrare nel nostro sito
www.marinaiditalia.com. Siamo solo nella fase iniziale di un processo di rinnovamento dell’Associazione per renderla più vicina alla gente comune e, soprattutto, per diffondere ai giovani la cultura del mare.

A te, caro Mario, il mio sincero ringraziamento per lo sforzo organizzativo compiuto e per la celebrazione così ben riuscita ed intensamente partecipata.

Con affetto.
Armando GALMARINI
(Contrammiraglio)


Roma 10 marzo 2008


Lettera di risposta al Contrammiraglio Armando GALMARINI



Caro Armando, ho ricevuto con molto piacere la tua bellissima lettera che ho immediatamente girato a tutti gli amici ex allievi del mio corso.
È stato veramente un onore condividere con te e gli Ammiragli Roberto Liberi e Carlo Saudella, la nostra esperienza del quarantesimo anniversario dall'uscita dell’ Accademia Navale.

Fresca nella mente di tutti noi, la Vostra leadership, autorevolezza, ma soprattutto comprensione e umanità, pur alla presenza di una giovane età e nel rispetto della rigorosa disciplina militare, che avete saputo trasmetterci durante la nostra permanenza in Accademia.

Per questo vi sentiamo vicini e vi consideriamo un tutt’uno con il ns. passato.

Come hai potuto verificare il legame che ci unisce e il senso di gratitudine che ancora conserviamo nei confronti della Marina, che ha rappresentato un importante momento di "crescita e riflessione" della nostra giovinezza, è molto forte.

Ora che tutti siamo ritornati alle nostre attività, che i riflettori sul palcoscenico dell'Accademia si sono spenti, avvertiamo un velo di tristezza, per un evento “unico” che ci rendiamo conto, ha lasciato il segno.

Per il troppo poco tempo dedicato a raccontarci l'un l'altro ciò che la vita ci ha trasmesso con le sue esperienze positive e negative, nei nostri ultimi quaranta anni. Per la commozione che ancora vela il ns. viso, al solo pensiero di una Preghiera Solenne, al ricordo di chi non è più tra noi, ivi incluso, il Contrammiraglio Giuseppe Ferraresi.

Nello stesso tempo, anche se l'emozione è tuttora forte, prevale la volontà del fare.
Una rinnovata decisione di non limitare ad un evento saltuario la "qualità speciale" delle Ns. relazioni.

Diffuso è il desiderio di interconnetterci, di creare una vera e propria “ Community”, non solo tra di Noi, ma fra tutti coloro che hanno vissuto la nostra stessa esperienza, sicuramente esclusiva, in un momento in cui valori e sentimenti di
" Patria e Onore" paiono perdere smalto, appartenere ad un passato da rigettare, al romantico e cavalleresco Mondo Militare del finire del 19esimo secolo.

Noi non condividiamo questo criterio riduzionista dei nostri Valori.


Per questo, Caro Armando,
in nome di tutti ti ringrazio, non solo per la Tua sentita partecipazione, ma anche per l'impegno che Ti sei assunto presso la Presidenza Nazionale dell' Associazione Marinai, per renderla più vicina alla gente comune, per trasmettere continuità di Valori e cultura del mare, cui non mancherà il Nostro sostegno.
Certo di averti ancora con noi nelle prossime occasioni che stiamo programmando.

Con stima e affetto.
Mario Gibertoni
(Coordinatore attività 62 AUCD)

Brescia lì 12 marzo 2008


Torna ai contenuti | Torna al menu